TERAMO – La badante si presta a soccorrere un vicino di casa che ha un malore e nel frattempo l’abitazione dell’anziana viene rapinata. E’ stato proprio un episodio spiacevole quello accaduto domenica pomeriggio ad un’assistente familiare in servizio presso un’anziana nel centro storico di Teramo. La donna sente un’ambulanza parcheggiare nei pressi della casa, e realizza che il vicino è stato colto da un malore. Essendo una volontaria della Croce Rossa, lascia per qualche minuto l’abitazione dell’anziana, che nel frattempo riposa sulla poltrona, e si affaccia in strada per dare un aiuto ai colleghi della Croce Rossa.

Nel tornare a casa nota una giovane sul pianerottolo: insospettita, entra subito nell’appartamento e constata che dal suo portafogli, lasciato sul letto, mancano circa 100 euro. Realizza immediatamente che è stata derubata e torna sul pianerottolo riuscendo a bloccare la donna. Interviene anche nel frattempo l’anziana signora, che cerca di prestarle aiuto, ma entrambe vengono strattonate dalla ladra che tenta di fuggire con i soldi.

Viene quindi chiamato il 113 e sul posto interviene subito una volante della Polizia che ferma la giovane e la conduce in Questura. Qui, Francesca Ficarra, 28enne teramana, ammette di aver sottratto il denaro, che viene recuperato e restituito alla badante, mentre la ragazza viene arrestata per rapina impropria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 208 volte, 1 oggi)