SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Torna Santegidiese-Samb, una sfida già vista nel corso degli anni ‘90, quando i rossoblu trascorsero alcune stagioni nel “purgatorio” della serie D. L’ultimo precedente, anche se non ufficiale, in realtà è ben più recente: l’amichevole dell’agosto 2009 al “Riviera delle Palme”, rocambolescamente vinta dai vibratiani e conclusasi anzitempo visto il troppo nervosismo da entrambe le parti.

Stavolta, invece, la sfida sarà valida per l’ottava giornata del campionato di serie D: nel mezzo ci sono stati un campionato di Eccellenza vinto dalla Samb e un’ottima stagione di serie D della “Sant” (così viene chiamata dai suoi tifosi), arrivata al secondo posto e approdata fino ai play-off nazionali, poi terminati in modo non positivo. Si tratta comunque del miglior piazzamento nella storia dei giallorossi, finora mai riusciti ad approdare tra i professionisti. La società di Sant’Egidio alla Vibrata, dopo alcuni anni nelle categorie minori abruzzesi, nel 1971 è salita per la prima volta in serie D e da allora ha sempre galleggiato tra l’Interregionale e la Promozione/Eccellenza abruzzese, riuscendo periodicamente a riaffacciarsi nella massima categoria dilettantistica (l’ultima promozione risale al 2006).

Dopo aver vissuto momenti di incertezza nel corso dell’estate, con le dimissioni del presidente Fanini e l’appello agli imprenditori locali del sindaco di Sant’Egidio Rando Angelini, la crisi societaria sembra essere rientrata, e al nuovo allenatore Roberto Cappellacci (ex Pescina Valle del Giovenco), già protagonista della promozione in D del 2006, è stata consegnata una rosa in grado di ben figurare anche quest’anno, pur avendo perso alcuni pezzi pregiati. Cappellacci ha portato con sé alcuni “fedelissimi” come il centrocampista Laboragine, già a segno cinque volte in queste prime giornate e attuale capocannoniere. Spicca anche l’esperienza di Massimo Perra (l’anno scorso al Perugia in Prima Divisione), che però sabato dovrà scontare il secondo turno di squalifica.

Non mancano neanche nella Santegidiese gli ex Samb: il difensore Gaetano Lonardo, in rossoblu più di dieci anni fa nell’ultima stagione di serie D dell’era pre-Gaucci, e il terzino Stefano Bizzarri, fresco reduce dalla vittoriosa stagione in Eccellenza dove comunque non è riuscito a ritagliarsi molto spazio. C’è poi l’attaccante grottammarese Andrea Bucchi (attualmente in ripresa da un infortunio), fratello del più famoso Cristian, già tesserato con Fermana e Grottammare ma mai alla Samb: per lui 43 reti nelle ultime 3 stagioni di serie D. Completano la rosa tanti under di buon valore, come i tre giovanissimi portieri.

Altalenante, finora, l’andamento dei vibratiani: tre pareggi nelle prime giornate, poi due belle vittorie contro Rimini (in casa) e Renato Curi Angolana (fuori casa), infine lo 0-0 casalingo contro il Forlì e la sconfitta per 2-0 a Teramo, nello stesso stadio dove sabato avrà luogo la sfida contro la Samb. Dunque i giallorossi non vanno a segno da due gare, dopo i 9 gol realizzati nelle prime cinque giornate. Tra le fila dei rossoblu mancherà lo squalificato Eddy Mengo: a fianco di Pulcini, probabilmente, Giudici schiererà Marco Ogliari. C’è da registrare, infine, lo sciopero del tifo annunciato dai principali gruppi organizzati giallorossi, in segno di protesta contro la decisione della società di spostare a Teramo il match per garantire la presenza dei tifosi ospiti e il conseguente incasso.

LA SCHEDA
Ssd Santegidiese
anno di fondazione: 1948
colori sociali: giallorosso
presidente: Camillo Fanini
allenatore: Roberto Cappellacci
stadio: “Comunale” (2000 posti)

Rosa 2010/11:
PORTIERI Vittorio Calvaresi (1993, Ascoli), Mario De Filippo (1992, Benevento), Mattia Di Vincenzo (1992, Siena)
DIFENSORI Franco Allevi (1992, conf), Stefano Bizzarri (1991, Samb), Edoardo Ferrante (1991, Penne), Guido Roberto Ferrilli (1990, San Nicolò), Emanuele Gabrieli (1980, Rieti), Francesco Laezza (1991, Pisa), Gaetano Lonardo (1978, Avellino), Fabio Monaco (1988, conf), Nicola Stroffolino (1986, Forza e Coraggio Benevento)
CENTROCAMPISTI Riccardo Amadio (1991, Pescara), Dario Casali (1981, conf), Francesco Dimilta (1992, Siena), Pierluigi Maurizii (1993, conf), Massimo Perra (1976, Perugia), Alessandro Fabrizi (1982, conf), Cosimo Damiano Laboragine (1984, Pro Vasto), Alberto Panetta (1988, Giulianova), Stefano Pietrucci (1993, conf), Emiliano Storani (1993, Parma)
ATTACCANTI Andrea Bucchi (1983, conf), Marco Casali (1987, conf), Marcelo Gonzalez (1982, Tossicia), Stefano Maurizii (1993, conf), Salvatore Rizzi (1984, Andria)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 899 volte, 1 oggi)