SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mille e cinquecento euro di multa per aver tirato un sasso verso l’assistente dell’arbitro, e averlo cercato di colpire anche con alcuni sputi: con questa multa e con l’aggiunta della diffida del campo (al prossimo atto di intemperanza il Riviera delle Palme sarà squalificato), la Samb arriva già ad una somma di 2.700 euro di ammenda in soli sette turni di campionato: record negativo dell’intera Serie D italiana.

Un po’ troppo, e forse è il caso di fermare certe irruenze che poi, alla fine, sono evitabili e pesano sulle tasche di Spina e Bartolomei.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 595 volte, 1 oggi)