SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  Potrebbe essere processato con rito alternativo prima della fine del 2010 P.C., l’insospettabile  spacciatore 28enne di Tortoreto, con base operativa al lungomare sud di San Benedetto.

Difatti in Tribunale, il giudice Giuliana Filippello, ha convalidato il fermo effettuato dalla Guardia di Finanza  con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti concedendo gli arresti domiciliari.

Da precisare che P.C. ha uno studio di geometra tutto suo e che quindi lo spaccio era un’attività di extra guadagno. Intanto a Rino Froldi, dell’Università di Macerata, è stato affidato l’incarico di esaminare i 406 grammi di hashish trovati in possesso dell’imputato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 350 volte, 1 oggi)