ASCOLI PICENO –  Si è tenuto nella sala operativa della Protezione Civile di Ascoli Piceno il primo corso di formazione e aggiornamento rivolto alle aziende in materia di Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA). La giornata formativa, promossa e coordinata dal dirigente del Servizio Appalti, Contratti e Provveditorato della Provincia, dottor Emidio De Angelis, ha visto la partecipazione di responsabili e referenti di ben dieci aziende del Piceno.

 A spiegare i contenuti, le linee guida e le ultime novità in campo normativo dell’iniziativa sono stati il dottor  Ferdinando Gemma e la dottoressa Giuseppina Galluzzo del Consip spa (Società per Azioni creata nel 1997 dal Ministero del Tesoro, ed oggi sotto la direzione del Ministero dell’Economia e delle Finanza) che si sono soffermati sulle caratteristiche del circuito MEPA. Nel corso del seminario si è posta particolare attenzione sui riflessi positivi del progetto come l’ottimizzazione dei costi di intermediazione commerciale, l’utilizzo di nuovi canali di vendita, il recupero della competitività e una maggiore visibilità dei prodotti per le piccole e medie realtà imprenditoriali.

 Il dottor Gemma, nel suo intervento, ha ribadito l’importanza del ruolo, dei poteri e delle competenze della Pubblica Amministrazione che riveste nel mercato e nel tessuto economico locale, in rapporto in particolare con le imprese locali con cui avviare contatti commerciali all’insegna della trasparenza e dell’efficienza e senza grandi oneri finanziari.

 «Si conferma il compito della Provincia quale ente di coordinamento e di programmazione del territorio, in raccordo con imprese e partner imprenditoriali – hanno dichiarato il Presidente della Provincia Piero Celani e l’Assessore al Bilancio Vittorio Crescenzi – il seminario organizzato dal Servizio Appalti dell’Ente è servito per spiegare gli evidenti vantaggi del mercato MEPA che costituisce, di fatto, un prezioso strumento per sostenere e rilanciare l’economia locale approntando nuove strategie di ottimizzazione».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 84 volte, 1 oggi)