ACQUAVIVA PICENA – Sabato culturale ad Acquaviva: nella mattinata il sindaco Tarcisio Infriccioli ha inaugurato nel palazzo di via Marziale la nuova biblioteca comunale “Celso Ulpiani“, luogo della memoria storica del paese e sede del Dipartimento di Archeologia dell’Università di Bologna.  “Non una cattedrale del deserto – afferma l’assessore alla Cultura Teodorico Compagnoni – ma un punto di riferimento per l’intera comunità, in grado di ospitare corsi di musica, di pittura, di teatro e di francese”.

Sottoscritto inoltre, nella chiesa di San Rocco, il Protocollo d’Intesa per l’avvio del progetto “Memorie di Carta”, con il quale la Provincia di Ascoli Piceno e la Soprintendenza Archivistica per le Marche si impegnano a riordinare ed inventariare i documenti storici dei trentatré comuni dell’ascolano, coinvolgendo giovani laureati che verranno selezionati attraverso un bando di concorso provinciale.

Con l’avvio del progetto “Memorie di Carta”, il presidente della Provincia di Ascoli Piceno Piero Celani, l’assessore provinciale alla Cultura e ai Beni Culturali Andrea Maria Antonini e il soprintendente archivistico per le Marche Mauro Tosti Croce hanno invitato la comunità acquavivana a proseguire nel lavoro di conservazione dei beni storiografici, affinché possa essere un esempio concreto di valorizzazione degli archivi comunali marchigiani, monumenti di carta depositari dell’identità dei paesi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 575 volte, 1 oggi)