MONTEPRANDONE  – Un tre a uno secco e senza repliche. Ecco come abbiamo visto i rossoblu.
Lima 5,5 Merita ampiamente la sufficienza, visto che non è granché impegnato e quando lo chiamano in causa risponde degnamente. Ma nei minuti finali si guadagna un cartellino giallo per perdita di tempo. Sul tre a zero. Atteggiamento inutile
Zero 6,5 Il giovane terzino destro mostra personalità e carattere, nel primo tempo è anello attivo della catena offensiva sulla destra
Nicolosi 6 Cartellino giallo per un fallaccio, con cuore e grinta svolge degnamente il suo ruolo in chiave difensiva
Oresti 6,5 Soffre il pressing avversario nel primo tempo, le linee alte dei marsicani lo portano a tenersi molto arretrato e anche a sbagliare qualcosina. Ma è sempre lui, classe e cuore
Pulcini 6 Non ha molti patemi, le preoccupazioni latitano.
Mengo 6,5 Ennesima ammonizione, arriva la diffida. Ma è forse la sua migliore partita dell’anno, decisivo il suo rilancio lungo sul primo gol. E’ colui che capisce meglio la lezione e la morale di questo match: su campi così e con avversari scorbutici, meglio mettere da parte i leziosismi. E anche spazzare alla viva il parroco può dare spiragli
D’Angelo 6 Meglio di Atessa, peggio del match con il Venafro. Gli manca ancora qualcosina per tornare il Puffo malefico
Grieco n.g.
Rulli 6 Diga di centrocampo, sconta qualche imprecisione. Ci può stare, gli eurogol li tenga in serbo per la primavera
Covelli 7 Gol da centravanti di razza: occhio lungo su quel che si crea nelle retrovie, reattività, conquista caparbia del pallone, discesa potente spalla a spalla con il difensore, tiro pulito e micidiale
Ogliari 6,5 Nei momenti di maggiore pressing e di confusione, la sua esperienza e la sua classe sono un ottimo digestivo per la squadra, evitando pesantezze e rischi inutili
Zazzetta 7 Il Luco Canistro lo ricorderà a lungo. In pochi minuti guadagna due rigori, uno con il mestiere, portando il difensore ad abbatterlo sulla respinta lunga del portiere. L’altro con il suo pezzo topico, la discesa e il cross dal fondo, con palla che incoccia su mani non tenute a posto. Produttività estrema
Bianchi 6 Mette la testina per far correre in gol Covelli. Per il resto dà l’impressione di soffrire gli spazi stretti e la fisicità di queste categorie
Di Vicino 6,5 Due rigori, due gol di classe; nel primo penalty mostra dribbling frizzante e tiro secco. Evvai

Mister Tiziano Giudici 7 Indovina i cambi, consiglia bene la squadra nel prendere l’avversario in velocità e con scambi fra le linee

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 623 volte, 1 oggi)