SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Affitti, San Benedetto meno cara di tanti capoluoghi di provincia ma più cara di Berlino. Partendo dalla ricerca del Sunia (sindacato unitario nazionale inquilini e assegnatari) riguardante l’andamento delle offerte locative in 11 aree metropolitane italiane, abbiamo messo a confronto i prezzi riguardanti le locazioni nel territorio sambenedettese con quelli di una capitale europea qualunque come Berlino e il risultato è stato il seguente: i costi medi di locazione nella città rivierasca risultano inferiori rispetto a quelli nelle aree metropolitane analizzate, ma superiori a quelli di una capitale europea. Assurdo a pensarci, no?

Dall’indagine del Sunia è iniziata la nostra inchiesta. Dalle conclusioni di quel rapporto nel quale si diceva che: “le famiglie con un reddito fino a 20 mila euro netti sono escluse dal mercato dell’affitto in una nazione che propone un canone medio mensile pari a 882,89 Euro. Un aumento medio degli affitti superiore al 200% in dieci anni”.

Per capire se anche a San Benedetto, come nelle aree metropolitane italiane, esiste una probabile esclusione di cittadini (con reddito inferiore ai 20mila euro netti l’anno) dal mercato delle locazioni, abbiamo approfondito il tema on-line, confrontando le centinaia di inserzioni locali e internazionali, presenti nei più autorevoli portali del settore immobiliare.

Che la fonte sia privata o d’agenzia, il costo medio di una locazione a San Benedetto si aggirerebbe sui 700 euro mese/contratti annuali (minimo 400 – massimo 1000 euro mensili). Cifre che sono inferiori di 182,89 euro circa rispetto a quelle stilate dal Sunia, ma superiori rispetto ad una qualunque capitale europea come Berlino, dove il costo di una locazione è pari a 600 euro mese/contratti annuali (minimo 350-massimo 850 euro mensili).

Non è facile capire dove inizia e dove finisce il mercato degli affitti, come non è chiaro chi ne determina i prezzi e quali siano le basi tecnico-qualitative delle proposte in locazione in Riviera. Dalle cifre a confronto non sono emersi dati oggettivi e tecnici per i quali si possa giustificare il prezzo della locazione rivierasca.

Se le cifre che riportiamo sono numeri attendibili e reali, la domanda rimane sospesa: rappresentano ancora il giusto equilibrio tra la domanda e l’offerta?

(Per realizzare l’indagine sono state esaminate centinaia di offerte provenienti da portali di agenzie immobiliari e siti di annunci on line locali e internazionali. Ogni aspetto è stato confrontato alla pari su basi tecniche ed economiche. Fonti d’indagine: www.sunia.it/files/studi_ricerche/sintesi, subito.it, mioaffitto.it, vivastreet.virgilio.it, affitto.it, casa.it, immobilienscout24.de, engelvoelkers.de, onlinemarkt-berlin.de).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.864 volte, 1 oggi)