TERAMO – E’ stato pubblicato dalla Provincia di Teramo il bando per accedere ai servizi gratuiti per i disabili sensoriali. Si tratta di assistenza specializzata rivolta a chi si trova in condizione di cecità assoluta  o con residuo visivo non superiore ad un decimo in entrambi gli occhi o in situazione di sordità dalla nascita o contratta prima dell’apprendimento del linguaggio. I disabili vengono assistiti fino al termine del percorso di studio, sia che si tratti di diploma o di laurea.

La Provincia, che opera in collaborazione con l’Ente Nazionale dei Sordi e con l’Unione Italiana Ciechi,  si occupa di assistenza didattica extrascolastica o domiciliare che si realizza con attività quali l’assistenza alla comunicazione e l’interpretariato per i sordi, il sostegno alle attività didattiche impartite nell’ambito della scuola. Lo scorso anno hanno avuto accesso al servizio 49 utenti.

Ai disabili della vista, oltre all’assistenza didattica extrascolastica, vengono assicurati i testi ingranditi o tradotti in braille.

Per questo tipo di assistenza la Provincia ha stanziato 70 mila euro, altri 85 mila saranno coperti con fondi dalla Regione. Il bando e la relativa domanda è scaricabile dal sito dell’ente.

“Da quest’anno garantiamo anche il servizio di assistenza psicologica e quello di consulenza legale – ha affermato il vicepresidente con delega alle Politiche sociali, Renato Rasicci – due novità introdotte sulla base delle esigenze rilevate in questi anni a contatto con i disabili e le loro famiglie. Sono molti gli adempimenti formali e amministrativi cui far fronte, anche solo per far valere un proprio diritto o per accedere ad un particolare servizio o beneficio. Grazie all’assistenza legale anche questi aspetti diventeranno meno gravosi”.

Sono 30, invece, i non vedenti pluriminorati ai quali, grazie alla collaborazione con la Regione e l’istituto Irifor viene assicurata assistenza domiciliare, attività di laboratorio per la conservazione delle abilità manuali residue, pet-therapy e musicoterapia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 233 volte, 1 oggi)