SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Terzo posto in classifica, un poker invidiabile calato sabato scorso e una rosa tutta a disposizione. Così il Porto d’Ascoli si presenta al comunale di Monsampolo perla quinta di campionato.

Mister Sirocchi, grande vittoria sabato ma quanta sofferenza.

«La sofferenza fa crescere l’uomo. Certo è che dobbiamo migliorare i movimenti tecnico-tattici ma soprattutto l’atteggiamento caratteriale. Le cadute ci devono essere per poi imboccare la giusta via e noi siamo sulla strada buona».

Analizzando questo inizio di campionato, in casa sono stati raccolti 6 punti mentre in trasferta soltanto uno.

«Se avessimo pareggiato in casa della Ripa, avremmo rispettato la media inglese. Tuttavia sono contento così».

Anche dei quattro gol incassati?
«Direi di no. Dobbiamo essere agonisticamente più cattivi scendendo in campo con maggiore attenzione e meticolosità curando i particolari».

A Monsampolo, quindi sarà un banco di prova per i ragazzi.
«Una battaglia. Tireremo fuori tutto il meglio di noi».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 93 volte, 1 oggi)