MONTEFIORE DELL’ASO – Dal ritrovamento delle varie trasmissioni radiofoniche, la scelta ed il restauro delle bobine, fino al passaggio al supporto digitale ed alla realizzazione finale del cofanetto. E’ stato presentato a Montefiore il progetto “Cassa sonora”, realizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo e dalla Rai Sede Regionale per le Marche, grazie all’dea di Terenzio Montesi, autore della trasmissione radiofonica di “Ciao a tutti, quando la gente fa spettacolo”

Le diverse tappe, del processo sono state illustrate da Amedeo Grilli, presidente della Fondazione, da Achille Castelli, sindaco di Montefiore e dallo stesso Montesi, sabato 2 ottobre, presso il Museo Adolfo De Carolis.

«L’obiettivo – spiega Grilli – è quello di divulgare ad un pubblico sempre più ampio la conoscenza del folklore, delle abitudini, degli usi della gente marchigiana attingendo anche a fonti non scritte, tramandate da consuetudini e dalla tradizione orale, così come fece Montesi negli anni Ottanta, registrando nelle varie puntate della trasmissione radiofonica le voci, i racconti, le testimonianze, il vissuto quotidiano, della nostra gente».

Tra il pubblico erano presenti proprio i protagonisti della trasmissione registrata a Montefiore il 23 dicembre del 1985, ovvero Luigi Alesiani, Dorina Bizzarri, Ferruccio Rossi, Emidio Langiotti, Emanuele Feliziani, Bruno Feliziani, Marcello Bizzarri e diversi componenti del Gruppo Corale Montefiore.

Il cofanetto “Cassa Sonora” contiene anche le puntate registrate a Fermo, Falerone, Montefortino, Lapedona, Montegiorgio, Monterubbiano, Grottazzolina, Monteleone di Fermo, Montelparo e Civitanova Marche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.

(Letto 178 volte, 1 oggi)