Luciana Mosconi Ancona-Troiani & Ciarrocchi Monteprandone 33-28

ANCONA: Bastari 3, Battistoni, Corelli 10, Maltoni 3, Evangelisti, Orlandoni 1, Mondaini 3, Branna 5, Rossi, Papa 4, Osimani, Cognigni 4, Vintino. All.: Aricò.

MONTEPRANDONE: La Brecciosa, Salladini, Amato, Salpietro 7, Gabrielli 2, Poletti D. 2, Di Sabatino 6, Paolucci 8, Fanesi, De Cugni, Poletti F. 2, D’Angelo, Nepa 1, Giobbi. All: Romandini.

Arbitri: Tanasescu e Zappaterreno.

NOTE: parziale primo tempo 16-13. Spettatori, una cinquantina circa.

ANCONA – Prima sotto, poi pari, dopo addirittura sopra. Ma finisce male. Debutto amaro per la Troiani & Ciarrocchi che ad Ancona (si è giocato a Camerano per l’indisponibilità del palaVeneto), fa in tempo a illudersi giusto una manciata di secondi. È il sorpasso firmato da Di Sabatino, nella ripresa (22-21 all’8′ 55”), l’unico momento di gloria per i celesti. Ma la Luciana Mosconi si raccapezza in quattro e quattr’otto.

Sconfitta dunque, però non basta. Il coach monteprandonese, Pierpaolo Romandini, polemizza: «L’arbitraggio non ci è piaciuto. Quante espulsioni a tempo (2′): avremo giocato alla pari sì e no metà partita». Senza Sciamanna, all’ultimo l’Handball perde Consorti, anche lui fermato da un fastidio muscolare (da valutare meglio nelle prossime ore). Non solo. Dopo poco il baby Nepa, in campo dal primo minuto, si fa male alla spalla: fuori, dentro Fabio Poletti. Inizio difficile, coi dorici che scappano subito (4-2, 6’35”) e gli ospiti che a fatica restano attaccati all’avversario (6-5 al 12’48”, 10-8 al 21’14”). Ma la Mosconi insiste e va al riposo col +3 (16-13).

Al rientro in campo, la Troiani & Ciarrocchi si scuote. Parziale di 8-5 (21 pari) e sfida di nuovo aperta. Di Sabatino mette la freccia, Ancona dà un colpo di gas e buonanotte: 28-24 al 17’05” e giochi ormai fatti. Perchè i celesti non si riprenderanno più ed anzi i padroni di casa chiuderanno 5 avanti. Coach Romandini: «Peccato, l’avevamo rimessa in piedi. Non abbiamo giocato benissimo, bisogna dirlo, però l’arbitraggio e le assenze ci hanno condizionato». L’Hc ci riproverà sabato prossimo, quando per la prima al Colle Gioioso sfiderà Città Sant’Angelo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 184 volte, 1 oggi)