GROTTAMMARE- La cocente sconfitta di sabato nel derby piceno a Centobuchi, ha avuto strascichi importanti in casa Grottammare calcio, che ha comunicato nella giornata di lunedì l’esonero del tecnico Paolo Del Moro e il conseguente ingaggio di Giuseppe Malloni (ex Petritoli, Sangiustese, Morro d’Oro e che le ultime due stagioni ha guidato il Montegranaro giunto rispettivamente: nono nel 2009 ed ottavo la scorsa stagione; mentre in estate era stato scelto come nuovo tecnico della Fermana ma poi la nuova dirigenza subentrata, gli ha preferito Cornacchini).
La società rivierasca, nella persona del presidente Luigi Furnari, dopo un colloquio con l’allenatore Paolo Del Moro, ha deciso di interrompere consensualmente il rapporto .
Il responsabile dell’area tecnica Pino Aniello, ha così commentato l’accaduto: «Purtroppo è successo quello che avviene sempre nel mondo del calcio: paga l’allenatore anche quando non è il solo responsabile della situazione che si viene a creare dopo risultati non “propriamente” positivi. Quando succedono queste cose -prosegue Aniello-la sconfitta è di tutti, nessuno escluso. Sono dispiaciuto e molto triste, perché si interrompe , mi auguro non per lungo tempo, il rapporto con un ragazzo straordinario, che ha dato tanto a questa società e a me personalmente. Ora si cambia, e mi auguro che ci sia una svolta positiva che possa soddisfare i desideri della società e di tutti i tifosi . Questo è un gioco, e per raggiungere gli obiettivi finali serve anche una giusta dose di fortuna. Tocca ora a Malloni cercare di raggiungere l’obiettivo che la società ha individuato. Il nuovo allenatore-conclude lo storico Diesse grottammarese-, che ho presentato al presidente dopo aver avuto con lui un lungo e vivace confronto ed essermi reso conto che non esistevano più i presupposti per continuare con Del Moro, è stato scelto da Furnari (come era giusto) dopo aver valutato una “rosa” di candidati che io stesso avevo proposto».

Del Moro che la scorsa stagione (in cui il Grottammare ha chiuso al nono posto ) ricopriva la doppia veste di giocatore-allenatore, lascia la squadra biancoceleste (dove è stato dal 2001 in poi una delle bandiere dell’escalation fino alla Serie D giocando per tante stagioni nel Grottammare a parte una breve parentesi alla Civitanovese nel 2008) con uno score di 7 punti (tutti in casa) in 6 gare frutto di due successi, un pareggio e tre ko (tutti in trasferta), 6 gol fatti e 8 subiti. Ai 2 successi ottenuti in questo inizio di stagione in campionato va aggiunto quello in Coppa Italia Dilettanti ossia l’1-0 rifilato all’Atletico Piceno.
Mentre Malloni (che nella stagione 2001/02 portò la Sangiustese in Serie D e in quella 2003/04 con la stessa giunse terzo vincendo i play off del girone F) , esordirà già questo mercoledì al Nicolai (nella cui tribuna sabato, Malloni era presente da spettatore) proprio contro il Centobuchi (fatale al suo predeccessore), gara valida per la 1° fase (Sezione Marche girone triangolare) della Coppa Italia Dilettanti (da non confondere con la Coppa Italia di Serie D) dove al Grottammare basterà anche solo un pari per proseguire nella competizione. Domenica per l’esperto tecnico fermano invece ci sarà l’esordio casalingo in campionato contro l’Ancona 1905.

Classifica Attuale: Elpidiense Cascinare 16, Ancona e Tolentino 14, Fermana 13, Fulgor Maceratese 11, Biagio Nazzaro Chiaravalle 9, Belvederese, Sangiustese e Vis Pesaro 8, Grottammare, Montegranaro e Real Montecchio 7, Centobuchi, Cingolana e Urbania 6, Atletico Piceno, Corridonia e Fortitudo Fabriano 5, Real Metauro e Urbino 4.

Prossimo turno 7° Giornata d’andata domenica 10 ottobre ore 15:30:
Atletico Piceno-Corridonia; Biagio Nazzaro Chiaravalle-Fermana; Belvederese- Real Montecchio; Cingolana-Tolentino; Fulgor Maceratese-Elpidiense Cascinare; Grottammare-Ancona 1905; Montegranaro-Centobuchi; Urbania-Sangiustese; Urbino-Fortitudo Fabriano; Vis Pesaro-Real Metauro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 515 volte, 1 oggi)