SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Anno nuovo, mense con qualche novità. A partire da oggi, lunedì 5 ottobre, sono state riaperte le mense scolastiche della città, con oltre mille pasti forniti dalle sette cucine dislocate nelle scuole sambenedettesi, con ben 500 nuove iscrizioni al servizio rispetto all’anno precedente. Un numero, inoltre, che potrebbe aumentare, visto che molti genitori stanno presentando la domanda ancora in queste ore. Per i ritardatari la “junior card”, la tessera ricaricabile che consente l’acquisto dei pasti, verrà consegnata direttamente a scuola al personale addetto.

L’assessore alla pubblica istruzione Margherita Sorge ha visitato stamane i refettori delle primarie “Marchegiani” del Paese Alto e di via Petrarca intrattenendosi con i bimbi e la dirigente Stefania Marini: “Siamo orgogliosi del servizio che offriamo – ha detto nel suo breve saluto l’assessore Sorge, annunciando che nei giorni venturi visiterà tutte le altre scuole – sia perché i prodotti che il nostro servizio Economato  acquista sono di primissima qualità, tutti forniti da ditte locali, sia perché cuoche e sporzionatori danno veramente il cuore per preparare i piatti con cura e attenzione. I riscontri che abbiamo dai genitori e dal personale scolastico, d’altronde, sono confortanti”.

Da quest’anno c’è un’importante novità: il menu delle mense, curato come sempre in collaborazione con la dottoressa Romina Fani, collaboratrice della Asur zona 12, è strutturato su otto settimane  anziché su quattro e suddiviso in due tipologie: autunno/inverno (dal 1° ottobre al 31 marzo) e primavera/estate (dal 1° aprile al 30 giugno). Il tutto per garantire ulteriore varietà nell’alimentazione dei ragazzi mantenendo sempre molto alta la qualità dei prodotti utilizzati. Il menu completo, che qualche scuola ha già consegnato in copia ai genitori, è comunque disponibile sul sito del comune www.comunesbt.it nell’area tematica “scuola”.

E sempre a proposito di mense, c’è un’altra importante opportunità per le famiglie a basso reddito: quelle che presentano un Indicatore della Situazione Economica Equivalente (Isee) inferiore a 7 mila euro possono fare domanda per ottenere l’esenzione totale dal pagamento della mensa dei loro figli fino al 31 dicembre prossimo. Le domande sono disponibili all’Urp del Comune, sul sito ufficiale dell’Ente e vanno presentate entro il 5 novembre 2010.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 415 volte, 1 oggi)