ASCOLI PICENO – A margine della conferenza stampa indetta dal Movimento Difesa del Cittadino Marche per la promozione di un progetto su sicurezza e qualità alimentare, il dottor Angelo Goglia, direttore del Dipartimento provinciale ARPAM di Ascoli, è intervenuto sulla vicenda dell’Asur 13, nella bufera dopo l’addio del direttore Rinaldi, che ha di recente abbandonato Ascoli per assumere la guida dell’azienda ospedaliera Sant’Anna di Ferrara (sua città natale, ndr) .

Goglia ha espresso perplessità sull’abitudine, peraltro non giustificata dai risultati conseguiti, di «farsi colonizzare da professionisti dell’Emilia Romagna», che mortifica le risorse disponibili sul territorio e determina una vera e propria fuga di cervelli verso altre regioni italiane e all’estero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 190 volte, 1 oggi)