MARTINSICURO – Le scuole di Martinsicuro e Villa Rosa ancora oggetto di atti vandalici. Dopo le incursioni di dieci giorni fa nella scuola elementare in via Cola D’Amatrice, dove era stato svuotato nelle aule il contenuto di 8 estintori, l’episodio si è nuovamente ripetuto con le medesime modalità: balordi si sono introdotti di notte nell’edifico e hanno sporcato le aule con la polvere bianca degli estintori. Stavolta però sono ne sono stati svuotati solo due. Forse nell’azione è intervenuto qualche elemento di disturbo che ha fatto fuggire anzitempo i vandali. La scuola è comunque rimasta chiusa per una giornata per effettuare le dovute operazioni di pulizia dal materiale tossico.

Ad essere presa di mira è stata anche la scuola media di via Battisti a Martinsicuro, dove si è avuta un’irruzione notturna e sono state forzate tutte le porte dei locali chiuse a chiave. I ladri hanno rovistato dappertutto, buttando all’aria fogli e documenti, e riuscendo anche ad aprire la cassaforte dove erano riposti gli oggetti di maggior valore, come un videoproiettore ed altri strumenti elettronici utilizzati nelle attività didattiche. Gli oggetti, però, stranamente non sono stati toccati: forse i malviventi erano alla ricerca di contanti o forse si trattava di persone inesperte che non avrebbero saputo come rivenderli. Fatto sta che invece si sono concentrati sui distributori di bevande e merendine, che hanno forzato prelevando tutti gli spiccioli all’interno.

I ladri poi nell’ultima settimana hanno fatto una capatina anche all’anagrafe di Villa Rosa, dove hanno trafugato pochi euro presenti in cassa. Agli ultimi episodi si possono affiancare anche quelli inerenti il furto di  contanti avvenuto un paio di settimane fa in Comune e l’incursione nella stessa notte nella scuola materna in via Aldo Moro, dove era stato passato al setaccio pure il piano superiore che ospita gli uffici dei Servizi Sociali.

E’ possibile quindi che gli autori dei vari episodi siano riconducibili ad una stessa banda, sulle cui tracce sembra siano già i Carabinieri di Martinsicuro guidati dal maresciallo Antonio Romano.

I furti e gli atti vandalici hanno indubbiamente messo in apprensione i genitori, ed hanno fatto mobilitare il dirigente scolastico Ignazio Caputi, che ha avuto un colloquio con il sindaco Di Salvatore per pianificare l’installazione di dispositivi antintrusione negli edifici scolastici. Si starebbe pensando anche ad un sistema di videosorveglianza per monitorare i movimenti attorno alle scuole e disincentivare il ripetersi di episodi simili.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 446 volte, 1 oggi)