TERAMO – Sono stati presentati il 29 settembre in occasione della festa di San Michele Arcangelo, patrono della Polizia di Stato, i risultati delle operazioni e delle attività effettuate dalla Polizia nei mesi estivi lungo la costa teramana. Un modo per unire la festa religiosa per l’amministrazione (con momenti di convivialità tra il personale e i familiari) ad un’occasione di vicinanza anche nei confronti dei cittadini, che la Questura ha voluto rendere partecipi delle attività svolte dalla Polizia di Stato nella provincia di Teramo.

Nel corso della cerimonia dei festeggiamenti, sono stati così presentati sia i risultati dei servizi lungo la costa nel periodo estivo (vedi tabella in allegato) sia il primo compleanno della Carta dei Servizi, inaugurata lo scorso anno proprio nel giorno della festa di San Michele.

SERVIZI SULLA FASCIA COSTIERA: Dal 15 giugno al 15 settembre il personale della Questura, in collaborazione con le unità del Dipartimento della Polizia di Stato e del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara hanno svolto, con pattuglie e in abito borghese, servizi di prevenzione ed investigativi lungo il litorale teramano.

Alle attività di pattugliamento si devono aggiungere inoltre i controlli straordinari del territorio, effettuati in collaborazione con Polizia Stradale,  Asl e Croce Rossa, contro la guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e alcool, nelle tarde ore serali ed in quelle notturne, specie nei fine settimana nei pressi di discoteche e locali pubblici frequentati dai più giovani.

Ma oltre ai controlli effettuati su numerosissime persone, veicoli, cittadini extracomunitari, sono stati fatti accertamenti mirati nei confronti di esercizi pubblici segnalati dagli stessi cittadini quali ritrovo di pregiudicati. In particolare a Martinsicuro sono state applicate da parte del Questore 3 sospensioni di attività per 15 giorni (in base all’ex art. 100 Tulps) nei confronti dei bar “Skipper”, “Del Mercato”, e “Nicholas”. Per uno dei tre è stata avanzata al sindaco di Martinsicuro la proposta di revoca della licenza.

Non sono mancati poi controlli mirati contro l’abusivismo commerciale in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza e le Polizie Municipali, e servizi mirati antiprostituzione lungo la Bonifica del Tronto.

CARTA DEI SERVIZI: E’ finalizzata alla tutela dei cittadini nei confronti delle pubbliche amministrazioni che erogano servizi, ed è promossa dal Ministero per la Funzione Pubblica. Nella presentazione della Carta, inaugurata proprio un anno fa, sono stati illustrati i servizi forniti dalla Questura di Teramo ed indicati modalità e tempi di erogazione per ognuno di essi.

La Carta dei Servizi è stata consultata sul sito web della Questura, in un anno, dalla data del 29 settembre 2009, da 643 visitatori ed è stata aggiornata 23 volte, conseguentemente ad innovazioni introdotte da leggi e regolamenti.

Consente agli utenti di non recarsi in Questura e fare file per chiedere solo informazioni: l’invito è pertanto ad una sempre maggiore consultazione prima di inoltrare qualsiasi tipo di richiesta agli sportelli. Strumento di facile consultazione, è pubblicata sulla pagina web della Questura di Teramo che vanta, nel periodo sopra indicato ben 18.642 accessi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 178 volte, 1 oggi)