CUPRA MARITTIMA – Un’altra pellicola italiana in programmazione al Cinema Margherita di Cupra Marittima per il fine settimana. Questa volta tocca a “20 sigarette”, film autobiografico diretto dal regista Aureliano Amadei, già autore del libro “Venti sigarette a Nassirya” insieme a Francesco Trento. In occasione della proiezione è stata organizzata per la sera di sabato 2 ottobre una serata evento, a cui prenderà parte il regista Aureliano Amadei.

Gli orari degli spettacoli sono i seguenti:

venerdì 1 ottobre ore 21.15;
sabato 2 ottobre ore 21.00; serata evento: incontro con il regista Aureliano Amadei;
domenica 3 ottobre ore 18.00 e 21.15;
lunedì 4 ottobre ore 21.15;

“20 sigarette” racconta la vera storia dell’attentato di Nassirya, nel novembre 2003, vissuto in prima persona dal protagonista Aureliano, un ventottenne anarchico e antimilitarista. Alla fine dell’estate Amadei (interpretato dal bravissimo Vinicio Marchioni) riceve l’offerta di partire subito per lavorare come aiuto regista in un film da girare in Iraq, al seguito della ”missione di pace” dei militari italiani. Nonostante le critiche degli amici, della sua ”amica del cuore” Claudia, e la preoccupazione dei suoi familiari, tra cui soprattutto la madre con cui convive, Aureliano parte.

Al seguito di Stefano Rolla, il regista che lo ha coinvolto con la sua passione per il cinema e il suo entusiasmo per il lavoro e per la vita, Aureliano non fa in tempo a finire un pacchetto di sigarette che si ritrova nel mezzo dell’attentato alla caserma di Nassirya del 12 novembre 2003. Unico civile sopravvissuto di una strage che ha ucciso diciannove italiani, Aureliano, pur gravemente ferito, riesce a mettersi in salvo. Testimone e vittima dell’avvenimento, passa dall’ospedale americano di Nassirya a quello del Celio di Roma, in una lunga degenza in cui si ritrova assediato dai politici, dai militari e dai giornalisti perché nel frattempo è diventato suo malgrado un eroe per caso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 273 volte, 1 oggi)