SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Situazione molto difficile nel Bojano, società che in estate era stata inizialmente esclusa dal campionato di serie D prima di venire riammessa dal Coni. Venerdì 24 settembre, prima dell’ultimo turno di campionato, i calciatori e lo staff tecnico della società molisana avevano emesso un comunicato nel quale lamentavano una «situazione insostenibile» per la mancanza non solo dei rimborsi spese ma anche dei rimborsi per le spese per viaggi e trasferte, minacciando di «gettare la spugna» qualora nel corso di questa settimana non fossero arrivate le necessarie assicurazioni da parte della dirigenza per continuare in modo sereno il campionato.

La difficile situazione ha sicuramente pesato anche sul risultato di domenica del Bojano, sconfitto 4-0 a Trivento nel derby molisano. Incredibile che già a fine settembre ci sia un club in difficoltà economiche: ci si augura che la dirigenza del club biancorosso riesca a risolvere in qualche modo la situazione, almeno per salvaguardare la regolarità di questo campionato.

Intanto è già saltata un’altra panchina nel girone F: è quella della Renato Curi Angolana, che ha sostituito il tecnico Antonio Cipriani con Daniele Amaolo, protagonista pochi mesi fa di un’insperata salvezza alla guida dei nerazzurri abruzzesi. Per ora il cambio non ha sortito gli effetti sperati: l’Angolana è stata sconfitta in casa dalla Santegidiese, ma con Amaolo alla guida c’è tutto il tempo per risalire la classifica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 341 volte, 1 oggi)