SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si corre questa domenia con partenza da Piazza Arringo (Ascoli) alle ore 9.30 la quinta edizione della gara podistica Ascoli-San Benedetto.

Oltre al grande favorito della vigilia, Laalami Cherkaoui (secondo lo scorso anno) altri due forti maratoneti hanno dato il proprio assenso alla loro partecipazione. I due atleti africani giungono ai nastri di partenza della gara picena su invito di Marcella Mancini che sarà, invece, la grande favorita della competizione femminile. Ma la star della giornata sarà senz’altro Don Marco Pozza, sacerdote e scrittore creativo che insieme a un giornalista della Gazzetta dello Sport parteciperanno, novelli Peppone e Don Camillo, a una serie di gare in preparazione alla Maratona di New York redigendo una sorta di diario di bordo che verrà pubblicato sul loro blog in internet.

Dopo aver celebrato sabato pomeriggio la messa del maratoneta, il sacerdote veneto svestirà per qualche ora la tonaca e si cimenterà in questa gara, alla quale giunge forte di un tempo che lo potrebbe protagonista di un buon piazzamento finale. Per l’intera mattinata il tratto della strada Salaria da Ascoli a San Benedetto verrà chiuso al traffico, così come il lungomare di San Benedetto per la sua interezza. Lungo il percorso agiranno gli agenti della polizia municipale dei comuni della Vallata del Tronto e i volontari della Protezione Civile della aree interessate dalla corsa. I concorrenti saranno preceduti da una decina di Ferrari di vari modelli ed epoche. La manifestazione è organizzata dal Porto 85 Polisportiva con la collaborazione dell’Avis Marathon Ascoli, dell’Avis Pagliare-Spinetoli e della Nuova Podistica Centobuchi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 641 volte, 1 oggi)