MARTINSICURO – Fare di Martinsicuro un polo culturale di eccellenza per rilanciare l’immagine della città. E’ questo l’obiettivo che si pone il consigliere delegato alla Cultura Massimo Vagnoni, che traccia anche un bilancio di quanto realizzato nel settore dall’amministrazione comunale a tre anni dall’insediamento. «Ad oggi – ha affermato – sono sempre più convinto che si debba investire ancora di più sulla cultura nel nostro paese. Purtroppo questo settore nel corso degli anni è stato identificato solo come un insieme di manifestazioni fini a se stesse. Il lavoro messo in atto in questi anni va invece nella direzione opposta».

Manifestazioni che uniscano intrattenimento ed interesse culturale, che valorizzino il territorio e che abbiano un carattere di continuità, coinvolgendo nel contempo tutte le associazioni culturali del posto: queste le linee guida che Vagnoni ha seguito e cercato di concretizzare in tutti gli eventi organizzati a Martinsicuro.

«Abbiamo presentato – aggiunge – progetti a livello provinciale, regionale e nazionale che hanno trovato notevole interesse, come la Rassegna teatrale invernale e il Martin Book Festival. Partecipiamo inoltre alle più importanti iniziative a livello nazionale e regionale in ambito culturale, ad esempio la Notte dei musei, le Giornate europee del patrimonio, Ottobre piovono libri, la Settimana internazionale della cultura, le Emergenze mediterranee».

Una spinta propulsiva ad incrementare gli eventi culturali a Martinsicuro, proponendo anche iniziative di carattere nazionale, si è avuta indubbiamente con l’apertura del Museo di Castrum Truentinum, divenuto in molte occasioni proprio la location dove le stesse manifestazioni si sono tenute.

«In questa ottica – spiega – sono andati i nostri sforzi per valorizzare con delle iniziative la struttura museale, che ben rappresenta la storia del nostro Comune».

E proprio sul patrimonio storico-artistico locale punta Vagnoni per portare a Martinsicuro il turismo culturale. Sotto questo profilo il Comune sta per stipulare una convenzione con il Comune di Cupra Marittima e con l’Archeoclub di Cupra per organizzare una serie di eventi che ruotino intorno alle rispettive realtà museali da proporre a cittadini e turisti. «Iniziative che consentiranno al Comune di trasmettere all’esterno dei propri confini territoriali tutto ciò che di buono il nostro territorio sa esprimere. La vera sfida da vincere sarà proprio uscire definitivamente da questo isolamento. Martinsicuro ha tutte le capacità per imporsi, attraverso l’operato di tutte le associazioni culturali,  al di fuori dei propri confini comunali».

Vagnoni poi ci tiene a ringraziare tutte le associazioni che partecipano puntualmente ad ogni stagione estiva ed invernale ad allestire il calendario delle manifestazioni. Ma non tralascia di sottolineare come sia necessario «abbandonare qualche personalismo che ancora imperversa e che non ci consente di fare il definitivo salto di qualità».

Per questo motivo il consigliere ritiene di fondamentale importanza l’istituzione del Forum della Cultura, un progetto che ha visto la luce un anno fa con un primo incontro tra le associazioni, ma che poi è rimasto sospeso senza più avere un seguito. «Riprenderemo i contatti in queste settimane poiché ritengo sia utile istituire un organismo all’interno del quale potersi reciprocamente confrontare e con il quale elaborare progetti per gli eventi».

Tra i prossimi appuntamenti autunnali inoltre, ci sono anche alcun incontri con autori e l’iniziativa “Ottobre piovono libri”, dedicata ai ragazzi delle scuole e finalizzata a promuovere la lettura e i luoghi della cultura, come ad esempio le biblioteche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 297 volte, 1 oggi)