CUPRA MARITTIMA – L’ex assessore allo Sport torna tra i banchi del Consiglio Comunale. Giuseppe Croci è stato nominato durante la seduta del 22 settembre nuovo membro del gruppo consiliare di Minoranza, subentrando al posto del dimissionario Aurelio Ricci. Ora il nuovo capogruppo di “Insieme per Cupra” è Basilio Caporossi.

Durante la serata, dopo la nomina ufficiale di Croci, l’amministrazione Comunale ha proseguito la seduta del Consiglio Comunale. In particolare il sindaco Domenico D’Annibali ha risposto ad una interrogazione pervenuta da parte dei consiglieri di Minoranza Alessio Piersimoni e Basilio Caporossi circa il destino del nuovo Polo Scolastico. Nell’interrogazione veniva chiesto al Sindaco Domenico D’Annibali il perchè della lentezza della procedura relativa alla realizzazione della nuova struttura e quali fossero le intenzioni dell’attuale amministrazione a riguardo.

«La costruzione del Polo Scolastico – ha dichiarato il sindaco – è in ballo da otto anni e la lentezza della procedura non è certo da attribuire all’attuale amministrazione che si è trovata nel 2010 a prendere la delicata decisione del subentro di una nuova ditta nella procedura del project financing. Attualmente stiamo invece aspettando la risposta della Provincia di Ascoli Piceno riguardo l’impegno economico di quest’ultima. Appena sarà noto, agiremo in modo da realizare il nuovo Polo Scolastico nel più breve tempo possibile».

Per quanto riguarda il successivo punto all’ordine del giorno, ovvero la salvaguardia degli equilibri di bilancio, il sindaco ha affermato: «Gli interventi sono in avanzata fase di realizzazione e termineranno nel rispetto dei tempi previsti, prospettando il rispetto degli equilibri di bilancio».

Altri due punti di discussione circa l’integrazione dell’elenco annuale 2010 e programma triennale 2010/2012 delle opere pubbliche, con la relativa variazione di bilancio esercizio finanziario 2010, sono stati aggiunti di urgenza nei giorni precedenti al consiglio. Si tratta dell’adeguamento dei lavori alla casa di riposo “Ciccarelli”, interventi che si rendono necessari per la sicurezza dei suoi ospiti e di chi ci lavora. L’ulteriore stralcio di lavori avrà così un costo di 345 mila euro che verranno finanziati per 150 mila euro da contributi regionali, 30 mila euro verranno presi da una parte dell’entrata derivata dallo Swap, e 165 mila euro invece da un finanziamento da stipulare con la Cassa Depositi e Prestiti.

Prima della votazione di questi ultimi due punti all’ordine del giorno, i consiglieri Alessio Piersimoni, Basilio Caporossi e Giuseppe Croci hanno abbandonato l’aula poiché non desideravano prendere parte alla votazione. La motivazione del gesto è stata espressa dallo stesso Caporossi: «Abbiamo avuto poco tempo a disposizione per poter studiare e valutare la natura e le necessità dell’intervento». I restanti hanno approvato all’unanimità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 463 volte, 1 oggi)