MONTEPRANDONE – Anche l’asilo nido “Pollicino” di Centobuchi entra a far parte delle mense biologiche marchigiane, di cui quasi la metà, ben tredici su trenta, sono dislocate nella sola provincia picena. Ciò è possibile grazie al protocollo d’intesa sottoscritto da Coldiretti Ascoli Fermo con la cooperativa sociale P.A.ge.F.Ha che gestisce il nido.

L’accordo prevede la realizzazione di un progetto di educazione alimentare, con interventi in classe e degustazioni, e l’indicazione di una serie di aziende locali i cui prodotti sono utilizzati nella mensa. L’obiettivo è garantire un’alimentazione più sana ed equilibrata, sensibilizzando bambini e genitori all’impiego di frutta e verdura di stagione, come forma di prevenzione delle malattie e dell’obesità infantile.

“Un’iniziativa – spiega il dottore Mirko Loreti della cooperativa – in favore del rispetto dell’ambiente e della cultura del mangiar sano”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 305 volte, 1 oggi)