CUPRA MARITTIMA – Si continua a lavorare per migliorare, arricchire e completare la pista ciclabile, che è diventato per Cupra un fondamentale mezzo di collegamento con gli altri paesi della costo. A spiegare quali sono stati gli interventi dell’amministrazione è l’assessore ai lavori pubblici Graziano Cognigni: «Già da questa estate la pista ciclabile è stata fornita di pratici portabici, fondamentali per chi ama spostarsi in bicicletta, si potrà infatti ora lasciare la propria bici direttamente su queste pratiche strutture. Sono stati inoltre aggiunti, dove mancavano, i cestini per l’immondizia e le panchine. Particolarmente apprezzate poi sono state le isole ecologiche nei tratti di spiaggia libera, per poter effettuare la raccolta dei rifiuti anche al mare».

«Per quanto riguarda il completamento della stessa pista ciclabile – prosegue Cognigni insieme a Pietro Montenovo dell’ufficio tecnico del Comune di Cupra – ci siamo subito adoperati per portare avanti il tratto previsto nella convenzione Villa Vinci che prevede un prolungamento della pista ciclopedonale verso nord fino al confine con Massignano e verso l’interno in direzione dei campi sportivi. Abbiamo sollecitato i progettisti e la procedura sta andando avanti».

Conclude Cognigni: «Abbiamo anche cercato di risolvere l’annoso problema dell’erosione che danneggia non solo alcuni tratti della pista ciclabile ma anche le strutture balneari. Per prima cosa abbiamo quindi rinfoltito le scogliere. L’operazione ha un costo di circa 780 mila euro ed è stata finanziata dalla Regione Marche per circa il 70% della spesa, mentre il restante 30% è stato finanziato dai privati. L’intervento ha coinvolto le sette scogliere che vanno dal confine di Grottammare verso nord».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 353 volte, 1 oggi)