MONTEFIORE DELL’ASO – L’Amministrazione Comunale, organizza domenica 19 Settembre la “Fiera Grande d’Autunno”, antico mercato per le vie del centro storico con le varie tipicità di gastronomie e artigianato.
La fiera è caratterizzata dalla particolare disposizione degli stands in un borgo ricco di storia e tradizioni dove vicoli, cortili e strade si animano di espositori gastronomici e artigiani che coltivano la ricca tradizione del lavoro manuale. I manufatti esposti assumono particolare fascino trasformati dall’ingegno e dalla creatività artistica. Protagonisti gli artigiani che nel mercatino dell’artigianato artistico e a nei laboratori dell’artigianato e dei mestieri dimostreranno dal vivo le tecniche di lavorazione: ferro, legno, ceramica, candele, vetro si trasformano mirabilmente in originali opere d’arte.

I passanti, avranno l’opportunità di partecipare attivamente ad una lezione teorico/pratica. Numerosi anche gli espositori gastronomici che faranno degustare i propri prodotti tipici: formaggi e salumi, miele, olio, vino, alla riscoperta delle ricchezze del territorio. Continua anche quest’anno, alle ore 15:30, in Piazza della Repubblica, il viaggio nel cioccolato attraverso il “laboratorio del cioccolato” (sorpresa di cialde e caramelle) con la presenza dei mastri pasticcieri Fabrizio Lanciotti della “Pasticceria Dorina”di Montefiore e Lorenzo Carassai della “Pasticceria Gallucci” di Fermo, mentre seguirà alle ore 17:00 lo spettacolo musicale itinerante degli “Errabundi Musici”, musica medievale, rinascimentale celtica e tradizionale. La giornata sarà alietata dalla presenza di artisti di strada, animatori, giocolieri, cartomante e tanto altro che intratterranno adulti e bambini con giochi e spettacoli. Per i piccoli, non potrà mancare il Laboratorio dei burattini!

Il complesso museale di San Francesco resterà aperto per l’intera giornata per dare la possibilità a chi volesse di visitare i suoi tesori: il Polittico di C. Crivelli, il museo di Adolfo De Carolis, della civiltà contadina, le tele di Domenico Cantatore, le scenografie di Giancarlo Basili. All’interno dello stesso Polo sarà inoltre possibile visitare la mostra “La magia delle erbe”, mostra da vedere e assaporare e la mostra “Le mani d’oro di Montefiore”: abiti del melodramma, abiti usati in scena da una cantante lirica e pizzi antichi creati dalle donne montefiorane.

Altra mostra da non perdere è “Astronomia dell’infinito”, organizzata dalle scuole di Montefiore per l’anno dell’astronomia 2009.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 81 volte, 1 oggi)