ASCOLI PICENO – Quanti e quali partiti comporranno il nuovo Partito della Nazione promosso da Pierferdinando Casini non è ancora del tutto chiaro. Intanto però dalla sezione provinciale dell’Udc annunciano la piena adesione al nuovo soggetto politico che vuole riunire le forze di centro e moderate.

«Il Partito della Nazione non è un nuovo partito, ma una nuova sensibilità politica: di responsabilità, di serietà, di riforme vere e di speranza. -spiega il segretario provinciale Corradetti Aderisco, insieme a tutta la dirigenza Ascolana, al nuovo progetto politico consapevole delle difficolta sociali della nostra comunita , ma certo di poter dare un contributo per la risoluzione dei problemi che affliggono il nostro territorio . Anche i consiglieri Valeriano Camela, Francesco Viscione, Massimo Narcisi e Duilio Ortenzi -eletti nelle liste dell UDC- aderiscono a questo nuovo progetto politico e anticipano fin d ora che la loro politica sarà coerente ed in sintonia con le idee ispiratrici del Nuovo Partito».

Intanto anche la segretera provinciale della Dc Marche affronta in nuovi scenari politici auspiando una convergenza di tutte le forze moderate cristiano e laico riformiste che mettano in primo piano i seri problemi del paese.

«Queste emergenze – si legge in un comunicato – hanno bisogno invece di una concreta ed incisiva “politica del fare”, di un Governo autorevole che governi e non di elezioni anticipate».

Polemica però la posizione riguardo all’atteggiamento dell’Udc.

«In tale contesto politico, – spiegano – di inequivocabile fallimento del bipolarismo, proteso verso il bipartitismo, si ritiene imprescindibile la necessità di creare una nuova aggregazione di forze moderate centriste imperniate sul cosiddetto terzo polo o partito di centro, di ispirazione cristiana e laico riformista e pienamente autonomo, senza che all’interno prevalgano però logiche egemoni di un solo Partito o di un solo leader (come pare stia facendo l’UdC dell’ On. Casini), ma si affermi la pari dignità».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 129 volte, 1 oggi)