SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Che cosa accomuna Daria Bignardi, colta presentatrice TV ad Ennio Remondino, brillante giornalista di guerra? Semplice, il Premio letterario Riviera delle Palme. Sono infatti loro i vincitori, quest’anno, del Premio che da anni, per la precisione ventisette, porta la cultura a San Benedetto.
I lettori-elettori li hanno scelti tra tanti bei nomi del panorama librario. “Il Premio -ha detto il presidente del circolo omonimo promotore della manifestazione, Vittorio Ricci – pur essendo salito con merito alla scena nazionale non regge il confronto con altre e più illustri competizioni ma è proprio nella diversità che risiede la soddisfazione di essere organizzatori e lo affermo con vanto. Il nostro Premio -ha continuato – è lontano da qualsiasi contaminazione politica, ideologica o di marketing, è finanziato esclusivamente da sponsorizzazioni pubblico-private e segue severe e rigorose selezioni”.
L’opera prima della Bignardi, il racconto-diario della collana Mondatori “Non vi lascerò orfani” è piaciuto per il fatto che ha commosso, avvicinato, dato finalmente nome ai sentimenti. “E’ molto delicato e pieno d’amore” è stato infatti il commento che ha accompagnato di più il libro in questi giorni d’estate, come pure “ti entra dentro”, ”è scritto veramente con il cuore”, “io mi ci sono ritrovata”.

L’ultima fatica di Remondino edito da Rubbettino invece ha ricevuto il maggior numero di consensi in città per la gradevolezza e la facilità di lettura e poi perchè ha saputo mettere a fuoco con naturalezza, malizia e grande onestà intellettuale, momenti importanti della storia. Così chi lo ha letto lo ha giudicato “Una lezione anche di giornalismo per niente pesante anzi illuminante”, ”lucido, disincantato, ironico e molto istruttivo” . La cerimonia di premiazione di questi due autori ma anche degli studenti che hanno partecipato con profitto al concorso di scrittura abbinato alla manifestazione si terrà sabato 25 settembre alle ore 17 presso la Sala consiliare del Comune.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 103 volte, 1 oggi)