NERETO – Divieto di frequentare gli stessi luoghi della ex, pena l’arresto. La misura cautelare è stata notificata dai Carabinieri di Nereto nei confronti di B.P. un 50enne del posto che non si era rassegnato alla fine della relazione con una neretese, continuando per mesi a perseguitarla con telefonate, sms, richieste di incontri, e facendosi trovare puntualmente negli stessi luoghi frequentati dalla donna. Attenzioni così pressanti ed insistenti che l’hanno portata alla fine all’esasperazione e a sporgere denuncia ai Carabinieri. Sono state quindi avviate le indagini, terminate le quali il gip del tribunale di Teramo ha emesso la misura cautelare nei confronti del cinquantenne.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 124 volte, 1 oggi)