SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’assessore con delega al Personale, Eldo Fanini, risponde alle questioni sollevate dal consigliere Pdl Pasqualino Piunti riguardo al ricorso alle agenzie interinali per le assunzioni a tempo determinato in Comune: «Il Comune ricorre al lavoro interinale solo ed esclusivamente per far fronte a carenze di organico che rischiano di sguarnire preziosi servizi in attesa che vengano espletate le procedure, inevitabilmente lunghe, per la conclusione dei concorsi o delle selezioni. Per fare un esempio, è accaduto per i servizi bibliotecari. Le 66 assunzioni interinali cui fa riferimento Piunti sono in realtà 66 contratti o loro rinnovi perché accade che si renda necessario prorogare le assunzioni dello stesso lavoratore proprio per attendere la conclusione delle procedure selettive per le assunzioni».
Quanto alle spese sostenute, Fanini rinfaccia a Piunti che «l’Amministrazione di cui lui era Vice Sindaco spese per il lavoro interinale 443.000 euro contro i 405.000 investiti da questa Giunta, peraltro rimanendo ampiamente al di sotto del tetto del 5% sul totale della spesa per il personale che è il limite previsto dalla legge. Piunti avrebbe fatto meglio a sorvolare anche sull’agenzia a cui ci rivolgiamo per le assunzioni: fu individuata dall’Amministrazione in cui lui era vicesindaco».

Poi c’è il discorso delle graduatorie: Piunti chiede con la sua interrogazione a risposta scritta coma mai si sia deciso di aprire un’altra graduatoria per le assunzioni e le sostituzioni quando ce n’è un’altra già aperta da tempo: «Quella ancora in corso di validità – replica l’assessore Fanini – fu bandita per attuare un progetto specifico, quello finalizzato al recupero dell’evasione tributaria, e non è escluso che, qualora se ne ravvisi la necessità, si possa continuare ad attingere tra gli idonei di quella selezione, ma sempre per quella specifica attività. Nel caso della selezione appena bandita, invece, si tratta di istruttori amministrativi, personale cioè dotato di una competenza di base generica da impiegare laddove ve ne sia bisogno».
Infine Fanini esplica un proprio “lungi da noi fare campagna elettorale con le assunzioni”. E lo motiva dicendo che dei «12 agenti di Polizia Municipale che stanno lavorando a termine, 10 risiedono in altre città, alcuni sono di zone lontanissime da San Benedetto».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 813 volte, 1 oggi)