ASCOLI PICENO – La Questura di Ascoli Piceno, coordinata dalla Prefettura, in collaborazione con altre Forze dell’Ordine quali i Carabinieri, Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto e le varie Polizie Municipali, ha svolto durante la stagione estiva una intensa attività di controllo del fenomeno del commercio illegale condotto in special modo da cittadini extracomunitari.

Le località interessate sono state quella della costa della Riviera picena ed il territorio del fermano compresi Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio. Tredici gli interventi mirati i quali, insieme alla attività vera e propria, hanno portato alla identificazione di 344 persone con un arresto e cinque denunce a piede libero.

Si sono controllati 159 veicoli, con quattro  violazioni al Codice della Strada che ha comportato il ritiro di una patente ed al sequestro di un automezzo.

Si è proceduto alla verifica di 34 esercizi pubblici durante la quale sono state elevate 12 sanzioni amministrative. I 17 controlli dell’abusivismo commerciale hanno portato al sequestro di 2.139 pezzi di prodotti di vario genere.

Nel campo degli stupefacenti c’è stata una denuncia per droga con il sequestro di 2,5 grammi di marijuana. Sono risultati in tutto 15 i controlli antiprostituzione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 92 volte, 1 oggi)