dal settimanale Riviera Oggi numero 837

GROTTAMMARE – Si riparte. Il 13 settembre riaprono i portoni degli istituti scolastici, con le intenzioni di essere pronti ad accogliere i nostri figli nella maniera più ottimale: sono infatti in svolgimento in tutti gli edifici scolastici grottammaresi dei lavori di manutenzione sia con interventi generali di tinteggiatura sia con opere più particolareggiate, come quella che si sta realizzando per l’adeguamento alla normativa antincendio del plesso scolastico in via Marche o l’impermeabilizzazione del solaio della scuola per l’infanzia di via Battisti.
Di grande rilievo il lavoro finalizzato a migliorare la sicurezza, l’accessibilità e il risparmio energetico della scuola media “G. Leopardi”, con lavori di manutenzione straordinaria, di risanamento conservativo e di abbattimento delle barriere architettoniche, per rendere l’edificio conforme alle normative sulla sicurezza dei luoghi scolastici compromessa dall’anzianità dell’immobile, nonostante gli interventi ordinari di cui è stato oggetto nel corso del tempo; il lavoro assicurerà anche il mantenimento in efficienza delle rampe per il superamento delle barriere architettoniche. Inoltre, per il «ripristino di un comfort ambientale interno in sintonia con le esigenze del risparmio energetico», verranno installati dei termostati in ogni aula per riequilibrare lo svantaggio termico tra l’ala nord e l’ala sud dell’edificio.

Dal lato servizi, dopo quello dello scorso anno (da 50 a 70 euro), stavolta non ci sarà nessun aumento sul costo dei buoni mensa, che rimangono a 70 euro per un blocchetto con 20 pasti, con le consuete riduzioni della metà per chi ha più figli. Come ogni anno la mensa inizierà ad ottobre.

Qualche cambiamento invece per il servizio di trasporto scolastico (che partirà contestualmente con l’inizio delle lezioni): quest’anno il costo sarà diviso in due quote, la prima di 19 euro (settembre-dicembre), la seconda da stabilire secondo le disponibilità di bilancio dell’anno 2011. «Fin quando non saremo a conoscenza dell’entità dei tagli ai trasferimenti dallo Stato previsti dall’ultima manovra finanziaria – spiega l’assessore alle Politiche sociali, Daniele Mariani – e quindi delle risorse disponibili nel bilancio comunale dell’anno prossimo manteniamo le quote stabilite per questo anno finanziario, applicando proporzionalmente la tariffa annuale (45 euro) da qui a dicembre, cioè appunto 19 euro». Restano invariate le riduzioni per l’iscrizione di fratelli, ovvero la metà della quota per ogni figlio oltre il primo. Il pagamento della prima rata va fatto direttamente all’ufficio scuola entro il 15 ottobre.

Per quanto riguarda l’affluenza scolastica, nessun calo, anzi: la direzione didattica Speranza e Isc “Leopardi” registrano la presenza complessiva di mille e 470 alunni, di cui 399 frequenteranno la scuola dell’Infanzia, 658 la scuola Primaria e 413 la scuola Secondaria inferiore.
Al completo anche l’asilo nido comunale Pollicino (20 posti) e sono coperti anche i 10 posti convenzionati con la struttura privata “Baby Azzurro”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 247 volte, 1 oggi)