CIVITANOVA – Pareggio che lascia l’amaro in bocca per i tifosi rossoblu che aspiravano alla vittoria. Partenza ore 13.45 dal casello autostradale di Grottammare. Destinazione Civitanova. L’atmosfera è già di festa, sono tutti pronti per una nuova sfida al grido di Forza Samb.

Breve sosta in autogrill per un caffè e gli immancabili discorsi pre-partita, si riparte alla volta del “Polisportivo” di Civitanova. Anche se la Samb gioca in casa, la partita ha il sapore di una trasferta. Gli animi si riscaldano subito quando all’ingresso della tribuna est Mare il popolo rossoblu si trova di fronte ad una fila lunghissima. Finalmente il fischio d’inizio e la Samb subito fa sognare. Sono ormai tutti pronti ad esultare sul cross di Rulli ma a seguire è solo un coro di delusione per il gol mancato. La Samb ce la mette tutta ma la palla non ne vuol sapere di entrare e dalla curva si alza un caloroso “Forza Samba vinci per noi”.

Il leader della curva incita a sostenere i giocatori, bisogna essere il dodicesimo giocatore in campo, ma ciò non basta ai ragazzi di Mister Palladini a segnare. Alla fine del primo tempo ci sono ancora molte speranze. “La porta è sfortunata” dice Laura, “che amarezza, non riescono a segnare” risponde Michele.

Il secondo tempo si riapre con tanto entusiasmo tra i tifosi: ”In questo secondo tempo vogliamo esultare” si esclama.
Ma pochi sono i brividi che fanno vivere i giocatori in questo secondo tempo. Comunque la curva continua a sostenere i ragazzi con il coro “Non mollare mai!”. Ma serve a ben poco poiché la partita si conclude con un amaro 0-0.

“Non si segna davanti, manca Pazzi” esclama Paolo. Si ritorna a casa con delusione e le menti di tutti sono già proiettate a Fossombrone dove i ragazzi di Palladini dovranno ottenere una vittoria per risollevare gli animi rossoblu. Ed intanto dalla Tribuna si salutano i giocatori con un “Noi vogliamo vincere! Noi vogliamo vincere!”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 964 volte, 1 oggi)