OFFIDA – «Senza ricevere nessun avviso, abbiamo notato che la strada Mezzina è stata nuovamente chiusa con la deviazione di 4.000 veicoli al giorno sulla Collecchio-San Lazzaro. Il presidente della Provincia Celani continua con il suo comportamento autoritario. Un mese fa lo avevamo avvisato che la nostra pazienza era più che provata e che non avremmo accettato una nuova chiusura».
Parole di Giovanni Stracci, presidente del quartiere San Lazzaro di Offida, in merito alle vicende legate all’ammodernamento della strada Mezzina.
Stracci poi afferma: «Abbiamo collaborato nella speranza che si potessero trovare soluzioni alternative alla nuova deviazione sulle nostre teste. Avevamo avvisato che non avremmo sopportato una nuova chiusura della Mezzina in quanto con l’inizio delle scuole e l’arrivo dell’inverno gli incidenti sarebbero aumentati vertiginosamente. Il culmine infatti è puntualmente arrivato nella giornata di domenica 12 settembre. Ben quattro incidenti in poche ore, uno dei quali molto grave, con ribaltamento di un’autovettura, che schiva per miracolo una quercia e finisce nella scarpata con il ferimento degli occupanti del mezzo».

Stracci infine domanda: «I lavori sulla Mezzina vanno a rilento, la chiusura si poteva evitare se prima si fossero fatte le bretelle e poi il blocco della strada. Interverremo in modo determinato con manifestazioni a pioggia nei prossimi giorni».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 676 volte, 1 oggi)