MARTINSICURO – L’amministrazione comunale lavora al nuovo Piano Spiaggia, non senza polemiche per una partecipazione alla stesura del documento – da parte di forze politiche e addetti del settore – che sarebbe al momento scarsa o proprio nulla.

E se il consigliere delegato al Demanio Massimo Vagnoni assicura che sono stati già contattati gli operatori turistici della Fab e Martintour per tenere presenti suggerimenti ed indicazioni, il Pd attacca lamentando che ancora nulla è stato mostrato ai gruppi di opposizione: «Strumenti di questo tipo – ha affermato il consigliere Romano Antonini – non possono essere discussi nelle segrete stanze. Ci vuole il coinvolgimento di tutte le parti in causa: cioè gli amministratori, ma anche le categorie interessate. Così non si può lavorare, ci vuole serietà istituzionale».

Ma Vagnoni ribatte che la redazione del Piano Spiaggia sarà sicuramente condivisa con tutte le parti, ma a tempo debito. L’amministrazione insomma avrebbe intenzione di portare a termine una prima stesura del documento per poi portarlo in Commissione per la valutazione con i capigruppo. «Successivamente si andrà in Consiglio – spiega – e, dopo l’adozione, ci saranno comunque sessanta giorni per presentare osservazioni. Di tempo, per rivedere assieme il piano demaniale marittimo comunale, ce n’è».

«Abbiamo avuto una serie di colloqui con gli operatori turistici – aggiunge – sia quelli della Martintour che della Fab ed abbiamo ascoltato in più occasioni i loro suggerimenti. Di recente li ho invitati a mettere per iscritto i consigli sullo snellimento delle norme tecniche: si tratta di quei procedimenti burocratici che spesso ingessano e paralizzano per mesi o anni la loro azione. E ora stiamo lavorando assieme in questa direzione».
Vagnoni spiega inoltre che sono state effettuate nuove misurazioni dell’arenile, sia in lunghezza che in larghezza per avere un quadro più preciso delle porzioni erose.

Assicura inoltre che non verranno alterate le caratteristiche distintive della spiaggia truentina, cioè si lasceranno ampie porzioni di spiaggia libera e si procederà con la sistemazione e la valorizzazione dei due biotopi di Martinsicuro e Villa Rosa, con appositi cartelli informativi ad illustrare le caratteristiche dell’ecosistema e le diverse specie vegetali presenti nelle aree. Si favorirà nel contempo anche la nascita di servizi con l’assegnazione di nuove concessioni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 126 volte, 1 oggi)