ASCOLI PICENO – Giornata movimentata quella di ieri 7 settembre, nei pressi della Caserma “Emidio Clementi” di Ascoli Piceno che ha visto quattrocentoquarantanove volontarie in ferma prefissata, varcarne la soglia per affrontare l’addestramento previsto dal corso di formazione di base.

Riprendono quindi, dopo la pausa estiva, le attività del 235° RAV “Piceno”, unico ente in ambito Forza Armata istituzionalmente devoluto, dalla fine del 2000, all’addestramento iniziale dei soldati di sesso femminile.

Provenienti da diverse aree geografiche della penisola e di età compresa tra i 18 ed i 25 anni, le giovani volontarie resteranno in città per un periodo di nove settimane, durante il quale saranno sottoposte ad un addestramento intenso, per conoscere gli aspetti fondamentali della vita militare. Particolare attenzione verrà dedicata alla preparazione fisica, all’addestramento individuale al combattimento, alle lezioni di tiro con le armi in dotazione ed alla formazione etico-morale indispensabile per diventare dei soldati efficienti. Al termine del corso verranno assegnate alle diverse unità operative, logistiche e territoriali della Forza Armata, dislocate su tutto il territorio nazionale, per svolgere il rimanente periodo di servizio.

Nell’affrontare una nuova realtà, connessa ad un radicale cambiamento delle loro abitudini, dovranno adattarsi in tempi ristrettissimi alla vita in comune, agli orari e alle norme e regole che disciplinano la vita dei militari alle armi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 850 volte, 1 oggi)