ANCONA – “Un forte impegno per mantenere la Sanità come fiore all’occhiello delle Marche, un servizio che offre grandi vantaggi al cittadino e che contribuisce a ridurre le liste d’attesa”. Il Governatore Gian Mario Spacca alla presenza dell’assessore regionale alla Sanità Mezzolani, del direttore generale del Servizio Salute Ruta e del direttore di Ospedali Riuniti Tosolini ha presentato ufficialmente il CUP unico regionale, che partirà come servizio il 13 settembre prossimo.

“Dopo la strategia finanziaria che ci ha consentito di riequilibrare i conti della sanità e che ha reso le Marche una delle Regioni più virtuose – ha detto Spacca – ora passiamo alla fase di riorganizzazione gestionale nel segno dell’efficientamento e dell’integrazione dei servizi a cominciare dalle prenotazioni, servizio primario per il cittadino. E’ questa la filosofia del nuovo Piano sanitario regionale”.

“Abbiamo bisogno di mantenere alte la tecnologia e l’efficienza in rete attraverso questo ulteriore servizio integrato – ha ribadito Mezzolani – se vogliamo rimanere al vertice delle Regioni italiane, così come ci vedono i dati positivi finora registrati a livello nazionale. Il Cup regionale è un tassello essenziale per la qualità del servizio, oltre che per agire direttamente sulla riduzione delle liste d’attesa”.

“Questa è solo la fase d’avvio – ha detto Ruta – a regime, si prevede una riduzione dei tempi d’attesa anche del 25%, grazie all’apertura delle agende di appuntamenti di ogni struttura ospedaliera”. Le prenotazioni ambulatoriali e le visite in genere saranno infatti smistate su ogni struttura del territorio, dove ci sono di volta in volta posti liberi, evitando sovrapposizioni e lunghe file.

Il servizio di prenotazione unico dal 13 settembre affida ad una cooperativa la gestione di due call center, uno a Pesaro e uno a Fermo, con 58 operatori (la metà sono disabili) che saranno in rete con 800 postazioni di raccolta da strutture ospedaliere e sociosanitarie, oltre a 1450 medici di base, 170 pediatri e 527 farmacisti. Saranno oltre 6000 le agende gestite per 4,5 milioni di prestazioni da effettuare e circa 3 milioni di prenotazioni annue.

Per chiamare il CUP regionale
Il numero verde da telefono fisso 800098798 è gratuito
Il numero 199419891 da cellulare è a carico dell’utente (il chiamante viene avvisato delle modalità di pagamento)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 525 volte, 1 oggi)