GROTTAMMARE – La nostra gentile lettrice Rosina Bruni ci segnala delle immagini veramente suggestive. A fine agosto, infatti, chi si trovava a passeggiare all’altezza della foce del fiume Tesino poteva godersi lo spettacolo di due uccelli migratori che sembrano proprio una coppia di Garzette. Eccoli lì, nelle foto che pubblichiamo, questi due esemplari dal piumaggio bianco splendente intenti a regalarsi un po’ di sano relax al mare e chissà, anche un lauto pranzetto.

Simile all’airone, la garzetta è un uccello ciconiiforme della famiglia degli Ardeidi. Dal piumaggio totalmente bianco, ha lunghe e sottili zampe ed un lungo becco entrambi neri. Proprio quel lungo becco le permette una caccia rapida e precisa in acque molto basse, stagni, fiumi, canali delle sue prede preferite come anfibi, rettili, molluschi, pesciolini ed insetti. In volo il suo lungo collo, ripiegato sul corpo, prende forma di una caratteristica “s”. Tipiche del bacino Mediterraneo, sono per la maggior parte uccelli migratori che, muovendosi sempre in piccoli gruppi, svernano poi in Africa.
Grazie a chi ancora oggi, tra la frenesia della vita quotidiana, ha attenzione per questi piccoli, grandi avvenimenti, come la cittadina grottammarese Lorella Lisciani, autrice delle splendide fotografie, testimoni indelebili di uno spettacolo meraviglioso che la natura ci ha permesso di vivere ancora una volta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 868 volte, 1 oggi)