ASCOLI PICENO – Individuata una piantagione di canapa indiana con almeno 30 piante, nel territorio del Comune di Roccafluvione. L’operazione è stata compiuta dai carabinieri della Compagnia di Ascoli Piceno, in collaborazione con i militari delle stazioni di Acquasanta Terme e di Venarotta.

Le piante avrebbero prodotto marijuana destinata allo spaccio sul mercato locale. La coltivazione era “gestita” da un 43enne del posto, S.G., già con precedenti penali per spaccio di stupefacenti.
Arrestato e trasferito al carcere di Marino del Tronto, ora la magistratura vaglierà la sua posizione. Si indaga su eventuali complici.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.111 volte, 1 oggi)