SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Durante il fine settimana la Polizia Municipale ha intensificata l’attività di controllo su strada, mirata in particolar modo a reprimere l’abuso di sostanze alcoliche di chi si mette alla guida. Nella notte tra sabato e domenica, dunque, diverse pattuglie della Polizia Municipale con il supporto di uomini della Guardia di Finanza hanno proceduto alla verifica dei limiti alcolemici nel sangue di decine di automobilisti, nel rispetto dei nuovi, e per molti versi, più rigorosi limiti previsti dalla riforma del codice della strada recentemente entrata in vigore.

Al termine sono state 3 le patenti ritirate mentre nei confronti di un “neopatentato” si è applicata la nuova norma che prevede una sanzione amministrativa se il tasso alcolemico è compreso tra 0.0 e 0,5 grammi per litro.

L’attività di controllo ha portato anche a diverse contestazioni quali velocità, cinture di sicurezza, uso del cellulare, possesso di documenti, ma non si è limitato solo al codice della strada: gli agenti hanno infatti effettuato anche dei controlli sul rispetto delle ordinanze sindacali in materia di somministrazione di alimenti e bevande rilevando anche in questo caso alcune irregolarità.

Percentualmente, comunque, le situazioni irregolari sono state poche a fronte di un massiccio numero di controlli nei quali la maggior parte dei conducenti, soprattutto giovani, sono risultati non solo nella norma ma addirittura con tasso alcolemico uguale a zero.

“Un segnale incoraggiante – è il commento del Sindaco Giovanni Gaspari – che ci induce a ben sperare sul recepimento del messaggio sul “conducente designato”, cioè della presenza nei gruppi di una persona che non beve ed è incaricata di guidare l’auto, lanciato nelle tante campagne di prevenzione condotte dalla Polizia Municipale in collaborazione con il settore Servizi sociali”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 329 volte, 1 oggi)