SAN BENEDETTO DEL TRONTO- La morte ha colto all’improvviso G.I., una donna di etnia rom, 65enne di origini rumene, mentre chiedeva l’elemosina in piazza Setti Carraro davanti all’ingresso dell’Ufficio Postale a Porto d’Ascoli lunedì 6 settembre verso le ore 11,40.  Secondo le prime ricostruzioni di testimoni oculari avrebbe iniziato ad accusare forti dolori allo stomaco poi si sarebbe accasciata al suolo.

La donna, senza fissa dimora, dormiva nelle stazioni della costa abruzzese ma quella più usata era Giulianova. Sul posto sono accorsi diversi passanti tra cui il direttore dell’Ufficio Postale che hanno cercato di prestare i primi soccorsi mentre veniva chiamata una autoambulanza che non poteva fare altro se non dichiararne la morte che sarebbe avvenuta per infarto.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della sezione di Porto d’Ascoli ed una pattuglia dei Vigili Urbani. Nel frattempo è stata disposta la ricognizione cadaverica dopo la quale il corpo sarà riconsegnato ai familiari, rintracciati grazie al passaporto trovato in una tasca, i quali hanno dichiarato l’intenzione di riportarla al suo paese d’origine.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.638 volte, 1 oggi)