SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si riparte! Ricomincia il Samb Tour, finalmente non più limitato alle sole Marche ma esteso a Romagna, Abruzzo e Molise, quasi un “grand tour” delle regioni del medio Adriatico. La prima di campionato, però, propone una delle trasferte più brevi dell’anno, verso Civitanova Marche, dove con ogni probabilità si tornerà anche la domenica successiva per Samb-Forlì.

La Civitanovese, reduce da un ottimo 5° posto – da neopromossa – nel campionato di serie D 2009/10, parte anche quest’anno con l’obiettivo di stazionare nelle posizioni di testa, non disdegnando il sogno del ritorno nel professionismo. In panchina non c’è più il “comandante” Osvaldo Jaconi, passato al Bassano, in Seconda Divisione; al suo posto è arrivato Massimo Paciotti, marchigiano di nascita ma romagnolo d’adozione e per ben otto anni alla guida del Russi.

La rosa dello scorso campionato, comunque, è stata abbastanza rivoluzionata: confermati solo i giovani più promettenti, più il difensore ex Centobuchi Roberto Cucco e il bomber Alex Buonaventura, autore di 13 gol in 26 presenze. Tanti i rinforzi, molti provenienti dal professionismo: dal portiere ex Samb Simone Paniccià (l’anno scorso al Piano S. Lazzaro) ai difensori Marotta e Orlando, dai centrocampisti Rachini, Rondinella, Serrapica, Mandorino e Forani agli attaccanti Palumbo e Lazzarini. Acquistati anche giovani promettenti come il portiere Nunziata (classe ‘93) dal Chievo, il terzino Tidei (classe ‘90) dalla Vigor Lamezia, i centrocampisti Kulli (classe ‘91, ex Pro Patria) e Bordi (classe ‘92, ex Sangiustese) e l’attaccante ivoriano Koutouan (classe ‘91, ex Atalanta).

Nella prima partita ufficiale della stagione i rossoblu civitanovesi hanno ceduto di misura alla Jesina “ammazzagrandi”, comunque non demeritando sul piano del gioco e facendo intravedere le potenzialità della squadra. Sicuramente un avversario da prendere per le molle per la Samb: non inganni il probabile clima di festa derivante dal solido gemellaggio tra le due tifoserie, quello contro la Civitanovese sarà un match molto duro in cui ambedue le squadre vorranno ottenere i tre punti per alimentare le ambizioni di alta classifica, ancor più dopo le sconfitte subite in Coppa Italia.

LA SCHEDA
Civitanovese Calcio
anno di fondazione: 1919 (rifondata nel 2002)
colori sociali: rossoblu
presidente: Umberto Antonelli
allenatore: Massimo Paciotti
stadio: “Polisportivo” di Civitanova Marche (6.000 posti)

Rosa 2010/11:
PORTIERI Simone Paniccià (classe 1976, dal Piano San Lazzaro), Federico Giacomozzi (1993, confermato), Luca Nunziata (1993, Chievo)
DIFENSORI Giorgio Albanesi (1989, conf.), Leonardo Gentile (1991, conf.), Roberto Cucco (1984, conf.), Alessandro Lattanzi (1991, conf.), Francesco Marotta (1981, Atessa Val di Sangro), Giuseppe Orlando (1986, Ostuni), Simone Tidei (1990, Vigor Lamezia), Daniele Genoese (1991, Monteriggioni)
CENTROCAMPISTI Cristian Bibini (1991, conf.), Matteo Natalini (1988, conf.), Matteo Petruzzelli (1991, conf.), Jacopo Serantoni (1992, conf.), Giuseppe Rachini (1985, Atessa Val di Sangro), Stefano Rondinella (1983, Nuova Verolese), Giovanni Serrapica (1981, Nocerina), Xhuljano Kulli (1991, Pro Patria), Michael Noschese (1991, Il Senio), Michele Forani (1988, inattivo), Stefano Mandorino (1987, Celano), William Bordi (1992, Sangiustese)
ATTACCANTI Alex Buonaventura (1986, conf.), Emanuele Pandolfi (1991, conf.), Riccardo Cingolani (1994, Porto S. Elpidio), Riccardo Lazzarini (1982, Atessa Val di Sangro), Roberto Palumbo (1983, Nocerina), Djama Aubain Koutouan (1991, Colognese)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.393 volte, 1 oggi)