ALBA ADRIATICA – Interventi per rimuovere il fango alla foce del Vibrata, ma non prima di aver ottenuto le analisi dell’Arta sul materiale che si è ammassato nell’ultimo tratto del torrente e che, a quanto pare, sarebbe alla base della morìa dei pesci di ferragosto, avvenuta per asfissia.

E’ stata questa in sostanza la decisione scaturita dalla conferenza di servizi che si è tenuta stamattina nel Comune di Alba Adriatica e a cui hanno partecipato il sindaco Franchino Giovannelli, il primo cittadino di Martinsicuro Abramo Di Salvatore, la Ruzzo Reti, la Provincia di Teramo, il Genio civile e i tecnici dell’Arta.

«Una volta che saranno disponibili le analisi – ha affermato Giovannelli – gli enti e le amministrazioni che hanno preso parte al tavolo tecnico studieranno la strategia da seguire, relativamente agli eventuali interventi utili per ripristinare la situazione originaria sulla foce del torrente». Da parte degli intervenuti è stata ribadita la massima disponibilità e collaborazione nel metter in pratica ogni iniziativa utile.

Il prossimo incontro è stato fissato per il 20 settembre, giorno in cui l’Arta consegnerà i risultati delle analisi sui campionamenti del materiale prelevato nel Vibrata. Al tavolo prenderanno parte anche la Regione (Servizio Gestione Rifiuti e Ambiente) e il commissario dell’Ato regionale Pierluigi Caputi.

Sul versante della Bandiera Blu intanto,  i due Comuni di Martinsicuro ed Alba Adriatica hanno inviato tutta la documentazione alla Fee per la revoca del provvedimento di sospensione, allegando le analisi delle acque che attestano come il mare sia tornato pulito e balneabile ormai da diversi giorni.

«La sospensione della Bandiera Blu non ha più motivo di essere in vigore – ha affermato il consigliere delegato all’Ambiente Massimo Vagnoni – poiché l’inquinamento è stato un fenomeno circoscritto e ormai superato». Ora le due amministrazioni comunali attendono che i responsabili della Fee, una volta esaminati tutti gli atti, si pronuncino in merito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 110 volte, 1 oggi)