SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si parte sabato in casa del Monsampolo per la prima di Coppa Marche. Il Porto d’Ascoli ritrova la compagine con la quale lo scorso anno ha ottenuto la salvezza grazie alle reti di Di Girolamo, Semini e Pelliccioni. E per ironia della sorte inizierà il campionato proprio con la Grottese come la passata stagione in trasferta.

Mister Sirocchi, due avvii scaramantici per il Porto d’Ascoli.
«L’importante è cominciare positivamente, sfateremo questi tabù. Abbiamo tutte le carte in regola per fare bene».

Sbirciando il calendario, le gare più ostiche le avete verso la fine

«Anche l’inizio è difficile. Credo che sarà un campionato molto equilibrato, tutte le formazioni si sono attrezzate».

L’amichevole pareggiata con il Grottammare e le vittorie su Piane di Morro e Atletico Azzurra Colli nonostante le numerose assenze confermano che tutti sono utili e nessuno è indispensabile.

«Sono soddisfatto di ogni ragazzo, ovunque sono stato non ho mai visto un vivaio così importante. Il lavoro si deve ripartire in ugual modo per tutti, sto creando un gruppo di ragazzi solido che si aiutano tra loro e che siano uniti».

Intanto sono da valutare le condizioni di Tedeschi e Malizia che non hanno preso parte all’ultima amichevole perché affaticati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 197 volte, 1 oggi)