GROTTAMMARE- Come riportato nel precedente articolo sabato in piazza Kursaal si è tenuta la presentazione del Grottammare calcio 1899. Alla presentazione come già detto era presente anche il sindaco Luigi Merli, mentre era assente per impegni improrogabili l’assessore provinciale allo sport Filippo Olivieri.

Queste le parole del primo cittadino di Grottammare: «Il nostro non è un impegno ma una collaborazione tra il Comune e la maggiore associazione sportiva della nostra cittadina. Ciò che mi sta più a cuore del Grottammare è la scuola calcio, perchè li i ragazzi imparano a stare al mondo, e cosa più importante lì imparano a perdere perchè saper vincere è facile, saper perdere è il difficile. Queste sono le regole di uno sport sano. Ecco perchè credo che l’importanza di una squadra di calcio parta da un buon settore giovanile come quello che ha da anni il nostro Grottammare».
Sull’ex presidente Pignotti, artefice della storica promozione in serie D, Merli ha affermato: «E’ stato un grande presidente, ha fatto molto bene ma per fortuna anche dopo di lui il progetto serio continua. Tra l’amministrazione comunale e questa gloriosa società c’è in atto la convenzione stadio (“Filippo Pirani”) , la progettazione del Pirani 2, vogliamo infatti rendere Grottammare una cittadella dello sport in grado di accogliere il maggior numero di giovani. Il presidente Furnari si è prestato ad un impegno importante strutturale. Speriamo che anche quest’anno la squadra ci dia buone soddisfazioni ma soprattutto che continui a dimostrare su tutti i campi lealtà e sportività perchè 111 anni di storia vanno sempre onorati con civiltà. Io credo – prosegue il sindaco grottammarese – che bisogna rigenerare il calcio dal basso anche perchè il calcio dei stramiliardari ci ha stufato. Grazie a questa fantastica iniziativa degli abbonamenti ad 1 solo euro c’è la possibilità di avere il pubblico più presente allo stadio anche nelle giornate di pioggia».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 375 volte, 1 oggi)