NERETO – Denunciati a piede libero due rom accusati di furto in un casolare di Nereto. Nell’edificio in ristrutturazione sono stati rubati una caldaia nuova e 5 radiatori che dovevano ancora essere installati, oltre a vario materiale elettrico, per un valore complessivo di circa 2500 euro. Alla denuncia del proprietario sono state avviate le indagini da parte dei Carabinieri di Nereto. Elemento fondamentale per risalire ai due rom, N.M.M. 32 anni e F.M. 25 anni, la targa di un’auto che alcuni testimoni avevano visto allontanarsi dall’abitazione e che era stata segnalata alle Forze dell’Ordine. La coppia di nomadi che dovrà rispondere di furto (la refurtiva non è stata ritrovata) è la stessa arrestata nel mese di giugno per aver rubato attrezzi agricoli in un casolare di Sant’Omero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 102 volte, 1 oggi)