CUPRA MARITTIMA – San Basso è il soggetto che quest’anno ha riscosso i consensi della giuria di “Cupra Photo Lab“. Il concorso fotografico organizzato dalla Pro Loco ha decretato infatti come vincitore l’opera di Quinto Oddi che mostra il paese nel suo aspetto più sacro e tradizionale. L’autore ha partecipato infatti alla manifestazione con due foto “San Basso e Marano” e “Il campanile e la vela”, ma è proprio quella che ritrae la processione del Santo protettore ad essersi aggiudicata il primo premio, assegnati mercoledì 18 agosto presso la sala Polivalente.

La foto di Oddi è stata scelta per la seguente motivazione: «Oltre che per la perfezione tecnica, la fotografia si impone anche per una suggestiva panoramica di Cupra Marittima e per una notevole carica simbolica. Essa infatti documenta un evento unico, cioè la presenza dell’urna contenente il corpo di San Basso durante la processione in suo onore. L’inquadratura di spalle inoltre fissa un rito senza tempo che accomuna tutti i fedeli che nel corso dei secoli hanno manifestato la loro devozione al Santo protettore di Cupra e dei suoi marinai». Oddi si è aggiudicato quindi un IPad.

Il secondo classificato è invece Tomaso Weber con “Frammenti di poesia”. Come dice la giuria che, ricordiamo, è composta da esperti del settore della fotografia, dell’arte e della comunicazione: «La torre campanaria della Chiesa dell’Annunziata è una delle inquadrature più caratteristiche di Cupra. La fotografia, accostando questo elemento architettonico ad un muro-rudere, mette in risalto sia un aspetto artistico di Marano che il suo travaglio storico urbanistico. I caldi toni di una luce verso il tramonto valorizzano l’immagine stessa ed il complesso paesaggistico di Marano». A Weber invece è andata una macchina fotografica digitale compatta offerta dall’associazione commercianti cuprensi.

Ora manca solo da assegnare il premio del pubblico, che potrà infatti esprimere il proprio giudizio. Alla più a foto più votata verrà assegnata come premio una stampante fotografica, offerta dalla gelaterita “Happy Ice”. Sarà possibile votare la foto preferita entro il 25 agosto: le opere sono esposte nella Sala Polivalente, lungomare Romita, tutti i giorni dalle 18 alle 20 e dalle 21.30 alle 23.30.

Negli stessi spazi è allestita anche una doppia mostra fotografica di Luigi Giudici. La prima “Lourdes tra sofferenza e fede”, propone il volto di quanti hanno preso parte in un viaggio al santuario di Lourdes, la seconda invece è intitolata “Retrospettiva a piccoli temi” e coglie momenti della quotidianità della vita.
Afferma Carla Vicerè, presidente della Pro Loco: «Siamo soddisfatti per la riuscita della manifestazione che in questa seconda edizione ha visto una maggiore partecipazione rispetto allo scorso anno, soprattutto di giovani. È stato inoltre molto difficile per la giuria poter scegliere le foto vincitrici poichè in molti erano meritevoli. Il nostro proposito per il prossimo anno è quello di portare avanti “Cupra Photo Lab” e di perferzionarla ancora di più».

«I complimenti vanno agli organizzatori ed ai partecipanti. – ha aggiunto Luciano Bruni, assessore alla cultura – Le foto sono tutte di buona qualità e dai soggetti davvero interessanti». Ha concluso il vice sindaco Anna Maria Cerolini: «Cupra Photo Lab si conferma un’attività di successo, inoltre fa estremamente piacere vedere come tanti giovani si siano messi in gioco partecipando numerosi».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 280 volte, 1 oggi)