GROTTAMMARE – Purtroppo è accaduto l’evento più drammatico immaginabile, per Antonio Rosetti e la sua famiglia. L’uomo, che non dava notizie di sè da tre giorni, è stato trovato morto, all’interno della propria automobile, in una stradina sulla collina di Montesecco, a Grottammare. Mercoledì aveva inviato un SMS ad un amico, nel quale lamentava il proprio disagio esistenziale. Poi, nessuna notizia, telefono spento, l’inquietudine che diventa allarme, timore del peggio.
Il fratello è stato avvertito venerdì sera dai Carabinieri di Grottammare, che avevano fatto il triste ritrovamento poco prima. Stando a quel che emerge, l’auto a bordo della quale pareva essersi allontanato Antonio Rosetti (una Nissan Micra rossa) è stata vista da un passante nella zona di Montesecco, in una stradina che si perde nella vegetazione di una collina abbastanza isolata.
Il passante si è allarmato dopo aver letto i giornali di venerdì che riportavano la notizia della scomparsa, alcuni dettagli come il modello e il colore dell’auto, l’ansia dei familiari e l’appello a fornire notizie. Ha avvertito i Carabinieri che hanno compiuto il ritrovamento.
Il fratello, sconvolto dal dolore, ha avvertito la fidanzata di Antonio.
Sabato mattina, tutta la famiglia e gli amici si sono stretti attorno ai genitori di Antonio. La salma si trova all’obitorio di Fermo.
Alla famiglia Rosetti, a tutti coloro che gli volevano bene, a tutti coloro che ora hanno il cuore lacerato, vanno la sincera solidarietà e il cordoglio della redazione di Rivieraoggi.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 5.564 volte, 1 oggi)