SAN BENEDETTO DEL TRONTO-  Una famiglia sambenedettese sta vivendo ore di angoscia per la scomparsa di un loro congiunto, Antonio Rosetti, un uomo  di 35 anni che ormai da tre giorni (dalla sera del 16 agosto) sembra svanito nel nulla.

Nell’ultimo messaggio inviato ad un suo amico sul cellulare pare che l’uomo avesse espresso tutto il suo disagio per il momento che stava vivendo e questo ha messo di più in apprensione i parenti che si sono rivolti ai Carabinieri sporgendo relativa denuncia.

Gli agenti dell’Arma stanno effettuando indagini a 360 gradi per cercare di rintracciare la persona sparita. Un aiuto importante potrà venire dalla ricerca nei tabulati sugli ultimi contatti avuti dall’uomo prima della sua scomparsa.

Secondo la compagna del Rosetti sarebbe sparita dalla loro abitazione una somma di denaro che potrebbe essergli servita per trascorrere un periodo fuori casa, considerato anche che prima di essere irreperibile aveva preso l’auto (una Nissan Micra di color rosso vivo) di suo padre Giovanni.

Da giovedì le forze dell’ordine stanno perlustrando la zona mentre sembrerebbe che sia stata segnalata in zona Massignano la presenza del suo cellulare. Chi ha notizie, anche apparentemente irrilevanti, è pregato di avvertire le forze dell’ordine e conseguentemente i famigliari.

A Toni la preghiera di tornare a casa o di dare notizia prima possibile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.860 volte, 1 oggi)