SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gabriele Cruciani e il suo “calcio elettronico”, arriva un importante riconoscimento internazionale festeggiato con un meeting in Palazzina Azzurra, mercoledì.

L’Instituto Mexicano de la Propledad Industrial con il “titulo de patente n° 275702″ ha concesso il diritto esclusivo di utilizzo della sua invenzione.

«Il mio progetto – dice Cruciani- ha ottenuto il titolo di brevetto internazionale. Quando la palla supera la linea di porta, l’arbitro riceve il segnale da una scheda elettronica inserita nel proprio taschino. Il brevetto verrà rilasciato anche negli Stati Uniti, in Brasile, Argentina e in Europa”.

L’inventore sambenedettese, presidente dell’Associazione Inventori Europei, afferma anche che dal prossimo 10 settembre metterà il brevetto a disposizione di chiunque voglia utilizzarlo. Lo concederà gratuitamente al Brasile e alla Fifa, perchè possano essere impiegate nei Mondiali del 2014».

«Sono stato interpellato – sostiene l’inventore – da diverse federazioni internazionali ed europee. Ringrazio il presidente della Fifa Joseph Blatter che ha capito sin dal 1998 il mio progetto, chiedendone la sperimentazione».

Diremo basta ai gol fantasma? Sarebbe bello, comunque, che questa piccola ma grande evoluzione nello sport più seguito venga “taggato” da un sambenedettese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 307 volte, 1 oggi)