ALBA ADRIATICA – Da Lecce ad Alba Adriatica per spacciare marijuana lungo la costa. L’operazione messa in atto da Vincenzo Cacciatore, 23enne residente a Miggiano, in provincia di Lecce, è stata bloccata dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Teramo che da tempo tenevano sotto controllo i movimenti del giovane e lo hanno infine arrestato giovedì sera 12 agosto.

Le manette sono scattate a seguito di un blitz compiuto nell’appartamento di via Trieste, dove gli agenti sono entrati approfittando di un coinquilino, estraneo ai fatti, che rientrava in casa. Nella perquisizione dell’abitazione è stata trovata una grossa busta di cellophane della spesa, che al suo interno conteneva marijuana ancora da suddividere in dosi (in due buste del peso rispettivamente di di 165,7 e 22 grammi) e altri pacchi contenenti 49 involucri termosigillati per altri 102 grammi di marijuana. Trovato anche un bilancino elettronico di precisione.

A seguito della perquisizione sono stati trovati altri 4 grammi di droga nella tasca di un paio di jeans ripiegati sul letto.

Il giovane è stato arrestato con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio ed è stato condotto nel carcere di Castrogno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 747 volte, 1 oggi)